Edizioni Cuecm
Edizioni Cuecm
Ricerca
Parole da ricercare:
Autore:
Edizioni La Cantinella
Edizioni La Cantinella
Collane
Ambiti di ricerca
Download

Elogio di J. B. Colbert
Anno: 1987
Pagine: 150
Prezzo: € 10,00 7,00
Codice catalogo: 255
L'Eloge de J.-B. Colbert segna I'ingresso ufficiale del banchiere ginevrinoJacques Necker nella cerchia dei «philosopher» e «des gens de lettres» e nello stesso tempo gli apre la strada per l'accesso all'amministrazione della cosa pubblica. Lo inserisce, infatti, nel vivo della lotta politica in una Francia in piena espansione economica e caratterizzata da una profonda ristrutturazione nei rapporti di forza fra i gruppi sociali e da elevati livelli diconflittualità che portano in primo piano i problemi dell'ordine pubblico edella stabilità sociale, lasciando emergere la necessità di uno Stato forte che sia capace di farsene carico.
Maria Grillo — che ci presenta anche la sua traduzione dell'Eloge, analizza, nel più ampio contesto di storia economica e socia­le, l'ascesa politica di Jacques Necker, per il quale l'elogio a Colbert, con le Notes ad integrare e ad esplicitare maggiormente il modello di politica economica le cui linee essenziali aveva già offerto nell'Eloge, rappresenta una precisa scelta di campo nella lunga storia dell'anticolbertismo stretta­mente legata alla storia dell'agrarismo, di cui le tesi fisiocratiche — che peraltro imputano al mercantilismo e a Colbert la crisi dell'economia fran­cese — sono diretta filiazione. E’ in esso che Necker, plaudente all'opera e alla politica di J.-B. Colbert, mi­nistro di Luigi XIV, e dipingendo nel contempo una sorta di autoritratto, si rivela un politico che guarda ai processi evolutivi della Francia del suo tempo con l'ottica che gli proviene dalla sua esperienza di banchiere. Schierandosi in netto contrasto con le posizioni fisiocratiche — sia sul piano teorico che, poi, su quello della prassi di governo — tende ad indivi­duare nella sfera dell'industria e del commercio i settori più dinamici. So­prattutto se sostenuti dal supporto finanziario del capitale bancario, del quale intuisce le considerevoli possibilità di espansione nel sostegno dei settori economicamente più suscettibili di sviluppo e nel porsi come stru­mento di razionalizzazione e di modernizzazione delle strutture ammini­strative dello Stato prigioniero della gestione privatistica dell'«ancien regi­me».