Edizioni Cuecm
Edizioni Cuecm
Ricerca
Parole da ricercare:
Autore:
Edizioni La Cantinella
Edizioni La Cantinella
Collane
Ambiti di ricerca
Download

La follia del manicomio
Matterie, manicomi e ospedali psichiatrici in Sicilia dal 1813 al 1940 - Prefazione di Giuseppe Giarrizzo
Anno: 2009
Pagine: 606
Prezzo: € 28,00
ISBN: 9788895104706
Codice catalogo: 467
Download: Prefazione di Giuseppe Giarrizzo
La follia è sempre esistita, il Manicomio no. Questa può sembrare un’osservazione banale, ma non lo è se riflettiamo sul fatto che il Manicomio, come istituzione, comincia ad esistere all’inizio dell’800 e da trent’anni, almeno in Italia, esso è in via di superamento. Inoltre, l’odierno scenario socio-culturale è già cambiato dalla “legge Basaglia” del 1978, e “nuove” diversità stanno prendendo il posto di quella, ormai “vecchia”, della follia. Gli aggettivi che si danno all’attuale società – post-moderna, multiculturale, liquida – sottolineano certamente il fatto che stentiamo a trovare una nuova e soddisfacente auto-regolazione. In questa ricostruzione della storia dei Manicomi della Sicilia, l’ottica adottata associa le varie tappe dell’evoluzione dell’istituzione manicomiale ai diversi regimi politici che si sono succeduti durante la sua evoluzione storica – dai Borbone al fascismo. La Sicilia è periferia di un Impero in decadenza – quello spagnolo – quando nasce il Manicomio; quindi, periferia meridionale di uno Stato nazionale – quello sabaudo –, nuovo ed energico, nella fase in cui il Manicomio si ingigantisce; infine, la Sicilia diventa il centro geografico di un altro, nuovo Impero – quello fascista –, che vuole concepirsi come grande abbastanza da coprire tutta l’area che va dalle Alpi al Sahara – e questo proprio negli stessi primi decenni del ’900 in cui si ritiene che i Manicomi e gli psichiatri siciliani debbano gestire, oltre alla follia siciliana, anche quella araba e quella africana.